Il gioco delle pieghe

Origami  dove Ori significa letteralmente “piegare” e Kami “carta”. L’origami è come dice la parola stessa, l’arte  con cui piegare la carta colorata. Semplicemente piegandola infatti, si riescono a creare i vari oggetti tra cui, i fiori, animali.

L’origine degli origami giapponesi è strettamente legata alla  religione shintoista e la valenza sacrale della carta è anche testimoniata dal fatto che in giapponese la parola carta e dei si pronunciano entrambe kami: le prime forme di origami, dette go-hei, erano costituite da semplici strisce di carta piegate in forme geometriche e, unite ad un filo o ad una bacchetta di legno, utilizzate per delimitare gli spazi sacri.

È uso giapponese donare un origami a forma di gru. Infatti la gru nella cultura giapponese, è simbolo di purezza.

Annunci