Non Un Semplice Te` (Cerimonia del te`)

chirashi1   sabato 30 maggio 2015

(PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA fino ad esaurimento posti)

I soci tesserati hanno diritto di ingresso gratuitamente ma previa prenotazione.
Chi ha intenzione di assistere la cerimonia deve prenotare scegliendo tra 2 orari (15.30 oppure 17.00).
Per i non soci, chiediamo 3 euro per assistere alla cerimonia.

Invece per partecipare alla degustazione (una tazza di the` matcha e un dolcetto giapponese) dopo la cerimonia, vi chiedo un piccolo contributo di 8 euro. I posti sono super-limitati!

Potete ritirare un biglietto (di ingresso e di degustazione) presso la sede Izumi` oppure alla Fuji Yama Massa (contattere anticipatamente) versando il contributo.
Come potete notare, il contributo che chiediamo e` molto piccolo per non ostacolare il vostro desiderio di conoscere una parte di cultura giapponese ma il contributo versato non sara` restituito in caso di mancata partecipazione. Inoltre visto l’orario stretto e per la natura dell’esibizione, non sara` permessa l’entrata in ritardo in nessun caso.

Per conoscere la maestra del te` Senyo Machida, clicca qui.

Per ritirare i biglietti contattare:

Associazione Culturale Izumi` oppure la Fuji Yama Massa (segreteria)

Approccio alla lingua giapponese 2015

Chi non vede l’ora di cominciare a studiare il giapponese, ecco il momento giusto.

6 incontri per capire la base della grammatica e scrittura è un po’ di frasi utili per poi decidere a proseguire il corso che inizia settembre prossimo.

Ogni martedì (dal 14 aprile 2015 fino al 19 maggio 2015) dalle ore 17 alle 18.

In sede: Piazza De Gasperi 15, Massa

Info. e prenotazione clicca qui

  

Il prossimo laboratorio shodo/sumi-e/origami 14 marzo 2015

Si ricomincia il laboratorio in collaborazione con l’A.S.D Fujiyama Massa.

Sabato 14 marzo 2015

15.30-17.00

Presso l’A.S.D Fujiyama Massa in via Pascoli 45, Massa (MS).

Shodo con Maestra Eri 

Sumi-e con Maestra Mari

Origami

I laboratori sono riservati ai bambini e adulti dell’Associazione Cilturale Izumì e l’A.S.D Fujiyama Massa.

Info. e prenotazione contatta qui.

Dizionari di Kanji!

Titolo: “The Kodansha Kanji Learner’s Dictionary”   
Autore: Jack Halpern
Consigliato da:  Oosakaben
Prezzo: 23$

A mio parere il miglior dizionario per chi deve imparare i kanji. Contiene solo i 2230 kanji di Jouyou e Jinmei, ma per ognuno di essi offre numerosi utili esempi e ordine dei tratti. Tutto in caratteri ben leggibili. Le letture sono in Romaji. La particolarità di questo dizionario è che non usa la classificazione secondo i radicali tradizionali studiati in Giappone, ma il metodo SKIP, inventato dall’Autore. In pratica si fa ricadere un kanji in una di queste 4 categorie: sinistra-destra, sopra-sotto, racchiuso, solido. Ad esempio, 行く (iku – andare) e’ del tipo 1, cioè sinistra destra; si contano i tratti della parte sinistra (3), poi il resto (altri 3), e si trova il kanji andando nella sezione 1-3-3. 声(koe – voce) è del tipo sopra-sotto; 困る (komaru – essere in difficoltà) e 道 (michi – strada) sono del tipo racchiuso; 土 (tsuchi – terra) e 本 (hon – libro) sono del tipo solido (in pratica indivisibile). Se non ci avete capito molto mi dispiace, colpa mia. Consolatevi però perché è molto più facile farlo che spiegarlo!


Titolo: “The Kanji dictionary” 
Autore: Spahn & Hadamitzky
Editore: Tuttle 
Consigliato da: Oosakaben
Prezzo: 24.95$

Con 5910 kanji e 48000 parole, questo è uno dei due migliori dizionari di kanji per stranieri esistenti (assieme al Nelson). Rispetto al Nelson, ha meno kanji ma più esempi di parole composte da quel kanji, e non solo all’inizio di parola ma anche in mezzo o alla fine. Ad esempio, cercando 全 (zen) si trovano non solo le parole inizianti per 全 ma anche 安全(anzen), questo vale anche per composti molto, molto complessi. Molto utile se avete una parola di 4 kanji e ne sapete riconoscere solo uno! Usa un metodo basato su 79 radicali, riarrangiati dagli Autori partendo dai 214 radicali tradizionali. Per chi avesse la fortuna di conoscere già i 214 radicali della tradizione, viene riportata una tabella di corrispondenza. Per questo motivo, richiede la conoscenza di almeno questi 79 radicali; comunque niente paura, sono riportati nelle prime 2 pagine per ogni evenienza. Non viene dato però l’ordine dei tratti (suppone che siate già autonomi). Una nota abbastanza curiosa per un dizionario di questo livello, sono le letture in Romaji.

Sconsigliato ai principianti assoluti e in linea di massima anche agli intermedi, a meno che non siate molto appassionati; utilissimo (in coppia col Nelson) per chi abbia esigenze di livello avanzato fino al livello professionale.